Arte, tradizione e buon cibo: un patrimonio da valorizzare

Nel mio blog cerco sempre di avere uno stile leggero e pieno di joie de vivre, ma il cibo e tutto quello che gravita intorno alla convivialità è cosa molto seria, da un punto di vista non solo nutrizionale ma anche antropologico, sociale e politico. Sono argomenti che hanno rilevanza “pubblica” e un impatto non indifferente sulla nostra società, sulla sua crescita umana ed economica. Per questo ho partecipato con curiosità ad un incontro con il sen. Gian Marco Centinaio, Ministro delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo sul tema: Arte, tradizione e buon cibo: un patrimonio da valorizzare. Il rilancio del turismo monferrino attraverso l’agricoltura e la cultura enogastronomica. Un titolo, come potete vedere, molto accattivante. Pane per i miei denti, per usare una metafora culinaria. Continua a leggere

Le creazioni di Marina

Come sapete, questo non è un blog di ricette ma di cultura della tavola, dove raccolgo storie, riflessioni, esperienze, con l’obiettivo di raccontare e descrivere il senso e la bellezza della convivialità. Mia nuora Marina ha una grande passione per i dolci (ma non solo). Appena cucinati, deve convincere i familiari a non gettarsi subito avidamente su di essi, perché prima li vuole fotografare e pubblicare sui social network, raccontando con poche ma efficaci parole come è nata la voglia di cucinare quel piatto. Ho quindi pensato di darle un piccolo spazio sul mio blog, Continua a leggere

La pasta, un’eccellenza della cucina italiana

La pasta, regina sulle tavole degli italiani, è un alimento che è inserito in tutti i corretti regimi alimentari: contiene sostanze utili per la nostra salute, in primis i carboidrati, e associata ad altri cibi, come verdure, legumi, pesce o carne, è un piatto completo. Al contrario di quanto si crede, la pasta non è una minaccia per la linea, soddisfa il palato e fa bene alla salute. Cosa c’è di più leggero ma anche di più gustoso di un piatto di spaghetti al pomodoro con un filo di olio extra-vergine di oliva? Continua a leggere

“Pranzo a Posillipo” di De Nittis: la gioia e la bellezza della tavola

Voglia di primavera, voglia di pranzi all’aria aperta. Il pittore Giuseppe De Nittis in questo quadro dipinge una tavolata di amici: fa da sfondo il mare alla luce del tramonto, in cielo fa capolino una piccola luna. Alcuni musicisti intrattengono i commensali, che guardano ammirati la bella ed elegante signora a capotavola, la moglie francese di De Nittis, Léontine. E’ lo stesso pittore a raccontare nei suoi diari: Continua a leggere

La preghiera a tavola: una buona abitudine

Tutte le religioni considerano il cibo un dono di Dio e danno grande importanza al rito del pasto consumato insieme, anzi è spesso a tavola che emergono in modo forte e deciso le caratteristiche di una fede. C’è chi non beve alcoolici, chi non mangia maiale, chi segue regimi vegetariani, chi segue la prassi dei digiuni e delle astinenze per scandire i tempi liturgici, però un elemento comune a tutti i credenti è quello della preghiera: la consapevolezza che tutto viene dal Signore induce ad un’azione di lode e benedizione per il cibo posto sulla tavola. Nel refettorio monastico come nella sala da pranzo della famiglia cristiana, ebrea o musulmana non si comincia fino a quando non si è seduti tutti a tavola insieme e viene recitata la preghiera. Buona abitudine. Continua a leggere