A Bagnone, a parlare delle religioni a tavola

Cari amici, come sapete domenica 11 giugno 2017 sono stata a Bagnone  (provincia di Massa – Carrara), patria di testaroli e castagne, della torta d’erbi e della famosa cipolla di Treschietto. Il tema dell’incontro era: “Le religioni a tavola. Cultura, teologia e convivialità“. Nella bella cornice della Pinacoteca “Enrico Garavaldi”, ho avuto occasione di parlare del profondo significato sociale della tavola, dei riti e delle regole dell’ebraismo e dell’islam; del cristianesimo e dell’influenza del monachesimo sulle abitudini gastronomiche dell’Europa; dello champagne di Dom Pierre Perignon Continua a leggere

Salone del libro di Torino

Giovedì 18 maggio  2017 sarò a Torino a presentare i miei libri al Salone Internazionale del libro, Lingotto Fiere, via Nizza 280, In particolare il romanzo “Come salmoni in un torrente”, ma anche “Il destino del fuco” e “Pane & Focolare”.  Uno degli elementi comuni ai due romanzi è proprio il tema della bellezza della tavola, della sua importanza per costruire relazioni sociali. Continua a leggere

Distillati di sapienza – “Le grandi riserve sono opere monastiche”

Oggi vi segnalo un brano tratto dal romanzo di Joris-Karl Huysmans “L’Oblato” (D’Ettoris Editori, 2016). E’ un romanzo atipico, sostanzialmente privo di una vicenda che si snoda attraverso una narrazione di fatti e avvenimenti, tanto che si potrebbe pensare ad un genere letterario originale, dove la finzione narrativa è un mero pretesto per dare un contenitore alle riflessioni dell’autore. Certamente si tratta di un’opera di grande interesse e di elevato valore artistico, dove filosofia, storia, spiritualità, arte, liturgia si intrecciano con un certo compiacimento estetico ed accompagnano il lettore lungo un itinerario intriso di profondità speculativa e contemplazione del bello. Continua a leggere

Prima candelina per il blog!

Un anno fa ho aperto questo blog. E’ stato messo on line l’11 novembre 2015.

Tutto quello che avete letto durante quest’anno è frutto della mia osservazione del reale e del desiderio di vivere nella quotidianità il valore della convivialità, intesa non solo come mangiar bene (quello non deve mancare) ma anche come momento di relazione con gli altri; ed è anche conseguenza della lettura di libri e riviste, dove trovavo interessanti approfondimenti a proposito di queste  mie riflessioni.

Ero stata invitata a parlare di questo argomento in occasione di incontri conviviali e anche di una scuola estiva per giovani, dedicata alla bellezza nelle sue tante declinazioni (e quanta bellezza c’è nella tavola!).

In un pomeriggio assolato d’estate, mi sono chiesta cosa potevo fare per raccogliere tutto quel materiale, disseminato nell’archivio del pc o nei ritagli di riviste tenuti in una cartelletta; ed è nata l’idea del blog. Continua a leggere