Distillati di sapienza – “Le grandi riserve sono opere monastiche”

Oggi vi segnalo un brano tratto dal romanzo di Joris-Karl Huysmans “L’Oblato” (D’Ettoris Editori, 2016). E’ un romanzo atipico, sostanzialmente privo di una vicenda che si snoda attraverso una narrazione di fatti e avvenimenti, tanto che si potrebbe pensare ad un genere letterario originale, dove la finzione narrativa è un mero pretesto per dare un contenitore alle riflessioni dell’autore. Certamente si tratta di un’opera di grande interesse e di elevato valore artistico, dove filosofia, storia, spiritualità, arte, liturgia si intrecciano con un certo compiacimento estetico ed accompagnano il lettore lungo un itinerario intriso di profondità speculativa e contemplazione del bello. Continua a leggere

Hospices de Beaune: vino, qualità e occasione di generosità

Qualità e generosità: così si può sintetizzare in due parole la storia dei vini  “Hospices de Beaune”, in Borgogna. Realizzati nella massima cura dell’eccellenza vitivinicola, sono anche molto noti perché vengono venduti all’asta la terza domenica di novembre: il ricavato è destinato alle opere assistenziali dell’ospedale di Beaune. L’asta è un avvenimento di fama mondiale, vi partecipano acquirenti che vengono dai quattro angoli del mondo, alla presenza di vip, con bellissime donne che fanno da madrine dell’evento.

Ma bisogna ricordare che l’occasione di beneficienza è la continuazione di una generosa storia di carità che risale al XIV secolo, quando Nicolas Rolin, cancelliere del duca di Borgogna Filippo il Buono, e la sua amatissima moglie Guigone fondano un ospedale per i poveri, l’Hotel-Dieu di Beaune. Continua a leggere