La mia casetta di pan di zenzero

Da tempo desideravo realizzare una casetta di pan di zenzero. Non sono un’esperta di cake design e cimentarmi da totale dilettante in quest’impresa poteva sembrare un azzardo: tra l’altro alcune amiche me lo avevano sconsigliato, presentandomela come una specie di “mission impossible” o comunque una fatica non da poco. Ma il desiderio, accantonato di anno in anno, si è fatto realtà quando mi è capitato di vedere in un negozio di un centro commerciale la scatola con i pezzi di biscotto già pronti e tagliati nella misura giusta, solo da assemblare. Ecco, quel “solo” non rende però bene l’idea: è vero che metà del lavoro è già fatto, ma vi assicuro che unire saldamente i pezzi e decorarli non è cosa da poco, soprattutto per chi è alle prime armi. Continua a leggere

I confetti di Teodolinda

Cari amici del mio blog, domani si sposa mio figlio. In ogni epoca e a tutte le latitudini, il matrimonio è un evento ricco di significato non solo personale ma anche sociale e fortemente comunitario, che si festeggia anche con la convivialità a tavola. Condividere con i propri parenti e amici il pranzo di nozze assume un forte significato simbolico, perché il piacere e la bellezza che vengono realizzati sono espressione del desiderio di vivere un giorno così importante con le persone più care, creando quella magia di gioia e spensieratezza che la tavola bella e buona è sempre capace di realizzare.

L’immagine che vi propongo è quella del matrimonio di Teodolinda, regina dei Longobardi, e Agilulfo: siamo nella cappella del Duomo di Monza, tutta splendidamente affrescata con la vita della Regina (è la cappella che custodisce la Corona Ferrea: merita una visita). Vediamo la Regina seduta a mensa con il suo sposo e gli invitati: sul tavolo ci sono luccicanti coppe dorate piene degli immancabili confetti.